Il commissario all’emergenza Covid Figliuolo ha più volte detto che si devono iniziare a vaccinare tutti i ragazzi dai 12 anni in su. Il vaccino, quindi, secondo Figliuolo e secondo il CTS, dovrebbe essere fatto anche ai ragazzini.

Tutto questo nonostante la comunità scientifica manifesta certa cautela nei confronti delle somministrazioni ai più piccoli e nonostante l’inventore della tecnologia a mRNA messaggero usata nei vaccini da Pfizer e Moderna abbia direttamente sconsigliato la somministrazione su quella fascia d’età perché i rischi superano i benefici.

Anche l’AIFA come vediamop in foto nel rapporto sesto evidenzia con l’istogramma le fasce d’età e l’apice del rischio

Il via libera arrivato a fine maggio dall’Agenzia europea per i medicinali (Ema) e dall’Agenzia italiana del farmaco (Aifa) anche per la fascia d’età 12-15 anni con il vaccino Pfizer lascia di molto perplessi. Sostanzialmente si sta procedendo con queste vaccinazioni sui più giovani come in un’assenza quasi totale di dati a supporto della tesi pro vax. Anzi, i dati che ci sono dicono il contrario, sono certi e conclamati da AIFA stessa.

I dati dalle foto e disponibili anche sul sito AIFA dimostrano come la mortalità tra i minorenni sani è pressoché inesistente. Viceversa, il rischio di eventi avversi a seguito di un vaccino è molto alta. In sostanza, vaccinando i giovani li esponiamo a quelli che anche gli stessi scienziati definiscono “rischi non necessari”. Il Covid ha una letalità molto bassa tra i più giovani, infatti quelli che sono morti, sono morti a causa del vaccino come per esempio la studentessa 18enne Camilla Canepa e il giovane pallavolista Davide Bristot

Secondo i dati AIFA e Lab24 che abbiamo qui riportato, è facile dedurre che in assenza di patologie pregresse negli under 40 la letalità è statisticamente zero. Mentre le reazioni avverse causate dal vaccino, sono più frequenti in questa fascia d’età che in altre.

In buona sostanza è facile intuire che il Governo Draghi, l’On. Speranza e il Generale Figliuolo voglio imporre il vaccino anche ai più giovani non per ragioni scientifiche come vogliono farci credere, ma politiche, alimentando il business e gli interessi di Big Pharma. Claudio Greggio direttore ADM commenta: “Chiaro dunque che restrizioni e obbligo green pass, lo capirebbe pure un analfabeta alimentano un interesse politico e non sanitario”.

Intanto da fonti giornalistiche si evince che il Generale Figliulo ha chiesto alle regioni, nomi e cognomi dei non vaccinati, cosa avrà in mente? siamo sempre più del parere che per una emergenza sanitaria sia necessario interpellare la medicina e non l’esercito e la politica ecco perchè a distanza di oltre un anno e con i dati su espressi chiaramente, ci vengono molte domande.

Non si esclude che il governo voglia arrivare all’obbligo vaccinale e imporre un trattamento sanitario obbligatorio a chi si rifiuta. Sempre più necessaria la scesa in piazza del popolo contro questo potere che lede la dignità umana per interesse economico.

No responses yet

Lascia un commento

Commenti recenti
    Categorie
    Disclaimer

    Le informazioni contenute nel presente sito internet sono frutto di una accurata selezione di notizie da noi considerate attendibili o relative a fatti che coinvolgono il  nostro lavoro ed i nostri operatori. Non se ne garantisce l’accuratezza o la completezza e nulla, in questo sito, è stato realizzato per fornire questa garanzia. Micu3000, il Gruppo ETAV e le associazioni ad esso aderenti non si assumono alcuna responsabilità per i danni derivanti dall’uso d’informazioni contenute in questo sito. Il presente sito web non contiene informazioni aggiornate con cadenza periodica e non può quindi essere considerato “periodico” o in ogni caso “prodotto editoriale” ai sensi dell’art. 1 legge 62/2001. L’aggiornamento del presente sito web avviene di volta in volta secondo le necessità dell’Associazione Diritti del Malato e della Micu3000 Associazione Consumatori e a suo insindacabile giudizio.

    Nomi, marchi e alcuni testi o immagini presenti sul sito appartengono ai legittimi proprietari e sono riportati per scopi informativi.