Una ragazzina di 12 anni dell’Ohio sarebbe finita in gravi condizioni dopo aver ricevuto la seconda dose del vaccino anti Covid Pfizer, lo scorso 20 gennaio. A raccontarlo è la madre della giovanissima che denuncia come il vaccino avrebbe fatto finire sua figlia su una sedia a rotelle e di averla ridotta in fin di vita.

Maddie de Garay questo il nome della 12enne era uan ragazzina sana, i medici le avevano assicurato che sua figlia non si sarebbe potuta ammalare a causa del vaccino. Ora però scaricano le responsabilità: «L’unica diagnosi che abbiamo ottenuto per lei è che si tratta di un disturbo da sintomi neurologici funzionali, che stanno attribuendo all’ansia», ha detto la donna, ma «Ironicamente, non aveva ansia prima del vaccino» ed era allora «una ragazza sana».

La madre ha spiegato che, dopo aver ricevuto la seconda dose di vaccino Pfizer, sua figlia ha iniziato a sviluppare forti dolori addominali e al petto riferiti dalla giovanissima con queste parole: «Sembra che il mio cuore mi venga strappato dal collo».

Tra gli ulteriori sintomi descritti dalla donna ci sono gastroparesi, nausea, vomito, pressione sanguigna irregolare, frequenza cardiaca e perdita di memoria. A tuto questo si aggiunge inoltre: «Non riesce ancora a digerire il cibo. Ha un tubo per nutrirsi», ha detto la mamma. «Lei non poteva camminare a un certo punto, poi poteva… non capisco perché i medici non stiano esaminando il perché ora è tornata su una sedia a rotelle e non riesce a tenere il collo alto. Il suo il collo si tira indietro».

Claudio Greggio direttore ADM commenta: “Basta con la censura mediatica, questo episodio non è successo in Italia, o perlomeno non ne abbiamo notizia, certo lascia sgomenti e senza parole, si continua a vaccinare giovani e bambini pur sapendo che il vaccino in queste fasce d’età è decisamente più pericoloso del Covid, la censura mediatica in Italia è diventata al pari del controllo sistematico della comunicazione ai tempi del fascismo. Si vada alle urne”.

No responses yet

Lascia un commento

Commenti recenti
    Categorie
    Disclaimer

    Le informazioni contenute nel presente sito internet sono frutto di una accurata selezione di notizie da noi considerate attendibili o relative a fatti che coinvolgono il  nostro lavoro ed i nostri operatori. Non se ne garantisce l’accuratezza o la completezza e nulla, in questo sito, è stato realizzato per fornire questa garanzia. Micu3000, il Gruppo ETAV e le associazioni ad esso aderenti non si assumono alcuna responsabilità per i danni derivanti dall’uso d’informazioni contenute in questo sito. Il presente sito web non contiene informazioni aggiornate con cadenza periodica e non può quindi essere considerato “periodico” o in ogni caso “prodotto editoriale” ai sensi dell’art. 1 legge 62/2001. L’aggiornamento del presente sito web avviene di volta in volta secondo le necessità dell’Associazione Diritti del Malato e della Micu3000 Associazione Consumatori e a suo insindacabile giudizio.

    Nomi, marchi e alcuni testi o immagini presenti sul sito appartengono ai legittimi proprietari e sono riportati per scopi informativi.